Sul promontorio estremo dei secoli. Perché i tedeschi accettarono il Nazismo?

Provare davvero a chiedersi come una Germania arrivata nell’arco di qualche decennio ai picchi della produzione culturale e artistica occidentale possa avvallare negli anni ’30 del ‘900 il nazismo equivale a mettere in dubbio una spiegazione che, più o meno inconsciamente, si nasconde in ognuno di noi e addossa tutte le colpe a una sorta di incarnazione demoniaca nel popolo tedesco di quel tempo. Questa narrazione prova a suggerire una diversa prospettiva, raccontando – con l’ausilio di immagini, filmati e musiche – il frenetico succedersi di clamorosi cambiamenti (difficile ormai da percepire con gli occhi e con la mentalità odierna) che interessa tutta l’Europa tra la seconda metà dell’800 e gli inizi del ‘900. In una carrellata volutamente accelerata e trascinante si succedono nel racconto Marx e Freud, Einstein e Joyce, Schönberg e Darwin, il cinema e l’automobile, le onde radio e il futurismo, il primitivismo e la radio, le avanguardie artistiche e il colonialismo…

Forse, ai contemporanei di Adolf Hitler, il mondo era ‘esploso’ in mano con tutte le coordinate che lo definivano fino a quel momento.

https://teatrofilodrammatici.vivaticket.it/it/event/sul-promontorio-estremo-dei-secoli-perche-i-tedeschi-accettarono-il-nazismo/170940

Data

28 Mar 2022
Expired!

Ora

21:00

Luogo

Milano, Teatro Filodrammatici
piazza Ferrari 6
Sito web
http://www.teatrofilodrammatici.eu/